Sostenibilità del paesaggio di Kapama

Ai confini del Parco nazionale Kruger si trova la regione del Greater Kruger. Essa comprende molte riserve di caccia private che contribuiscono in modo significativo all'industria turistica sudafricana, creando anche posti di lavoro per le comunità locali e sviluppando le competenze. Questi lodge turistici di successo, nel corso degli anni, hanno determinato una forte richiesta di esperienze di safari Big-5, con la conseguente necessità di aumentare l'area della fauna selvatica.

Tra la valle del fiume Blyde e il Parco Nazionale Kruger si trova una delle più grandi riserve di caccia private del Sudafrica. Estesa su 15.000 ettari, la Kapama Game Reserve è parte integrante del turismo Big-5 della Greater Kruger Region.

Una proprietà confinante con Kapama, segnata in rosso qui sotto, ha avuto una VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) approvata dal Dipartimento dell'Agricoltura per sviluppare una parte del suo terreno per la coltivazione di agrumi. Come parte della VIA, il proprietario della proprietà doveva consultarsi con Kapama sui piani futuri della proprietà e sul fatto che il terreno sarebbe stato utilizzato per la coltivazione di agrumi.

Kapama era molto preoccupata per l'impatto a lungo termine che la coltivazione degli agrumi avrebbe avuto sull'habitat naturale del terreno. In quanto riserva privata con la missione e la visione di conservare e proteggere l'ambiente attraverso pratiche sostenibili, Kapama ha presentato un'offerta di acquisto della proprietà per proteggere e conservare la biodiversità del terreno. È ben noto l'impatto che precedenti acquisizioni di questo tipo nelle aree di conservazione e nelle loro vicinanze hanno avuto sull'ambiente.

La Riserva Privata di Selvaggina di Kapama ha acquistato altri terreni

Siamo lieti di annunciare che l'acquisizione è andata a buon fine. Il trasferimento è andato a buon fine e le recinzioni di confine saranno eliminate il 15 dicembre 2021. In questo modo si aprirà un tratto ininterrotto di oltre 7 km lungo il fiume Klasserie, segnato in blu nell'immagine qui sopra, per consentire agli animali di vagare nel loro habitat naturale e ai turisti di godere di magnifici avvistamenti di animali selvatici.

Si tratta di una grande vittoria per l'ecoturismo. Questo habitat naturale per centinaia di uccelli, animali selvatici, insetti, alberi e piante indigene può ora essere conservato e protetto, con spazio per crescere, per i turisti di tutto il mondo che potranno goderne per gli anni a venire.